Quelle rosse

Lei è lì, completamente nuda, stesa sull’erba all’ombra di un ciliegio, offre la schiena al mondo.
Lui, placido, le si avvicina. Lentamente.
Scivola leggero sul corpo di lei, dolce, premuroso. Lei non si muove: resta ferma e aspetta.
Lui l’accarezza delicatamente sulla schiena poco imperlata di sudore, trepidante, poi si allunga a baciarle il collo e la testa. Contemporaneamente scivola sul suo inguine, delicatamente, sfiorandolo appena.
Lei lo lascia fare, si gira mollemente a baciarlo, restando sdraiata sul ventre.
In un momento i corpi si avvinghiano, si abbracciano, diventano uno nell’atto del concepimento amoroso.
E così, nel silenzio della sera, rotto solamente dal canto delle cicale, dolcemente attorcigliati, si strusciano l’uno sul corpo dell’altra.
Non avevo mai visto due lumache accoppiarsi.

Annunci
Categorie: Compresse (perché "Pillole" era troppo mainstream!) | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: