Archivi del mese: luglio 2012

I delitti della Rue Morgue

Bello. Cari, pochi lettori, devo dire che è stato bello. Un libricino di appena sessanta pagine, giusto un racconto, ma uno di quelli che ti prendono e ti portano via.
In poche pagine, il nostro Edgar Allan Poe introduce i personaggi, dipinge la scena del crimine, interroga i testimoni e fa indagare il protagonista.
L’assassino è un… vabbè, leggetevelo, perchè da me non lo saprete. E’ comunque un’apparizione poco credibile, ma viene spiegato tutto in maniera molto, molto convincente. Alla fine, tutto viene rivelato, nessun punto resta oscuro, sul delitto viene fatta piena luce.
Unico neo, se vogliamo, è che dobbiamo dare per scontata l’enorme massa di conoscenze del protagonista, oltre che l’acuta intelligenza e la capacità di osservazione. Ma vabbè, a Poe si può perdonare tutto.

Categorie: Piccola Biblioteca Usata | Lascia un commento

I racconti del Necronomicon – Lovecraft

Finiti anche questi.
Belli! Piaciuti assai! Magari un po’ ostici gli ultimi due (escludendo “il Libro”, che è incompiuto…), ma in ogni caso è, se vogliamo, un’aggiunta al “Ciclo di Cthulhu – Tomo 1” che spiega meglio gli orrori cosmici del suo pantheon di divinità che vivono ai margini del tempo e dello spazio.
Da leggere, se vi piace Lovecraft. Magari alcuni vi accorgerete di averli già letti, ma non importa: tutto si rivela in modo nuovo.

Categorie: Piccola Biblioteca Usata | Lascia un commento

Lo Hobbit

Finito di leggere solo ieri. Una bella avventura, uno stile più leggero rispetto al Signore degli Anelli, più godibile, anche se meno dettagliato.
Sto notando una cosa, di Tolkien: spesso e volentieri risolve situazioni insolvibili grazie a grandi colpi di fortuna, eventi imprevisti che risolvono tutto in un battibaleno… insomma, espedienti per trarsi d’impaccio da eventi infausti che stanno per andare male dopo essere sfuggiti di mano all’autore.
Ma, ripeto, è una bella avventura.
E questa, cari, pochi lettori, è solo la mia opinione.

Categorie: Piccola Biblioteca Usata | Lascia un commento

Coming Soon… but not so soon…

Il prossimo racconto sarà breve, fulminante… insomma, da perderci letteralmente la testa!
Lo Spadaio. Ad Agosto, su queste pagine!
Stay tuned!

Categorie: Varie ed Eventuali | Tag: , | Lascia un commento

Missiva

Ho trovato questa lettera, stamattina, scritta su pergamena, in caratteri gotici. Leggete, e ditemi che ne pensate!

“L’assassino che uccide i tuoi giorni cammina da sempre al tuo fianco, come un’ombra.
E ti aspetta, come sempre, davanti alla porta di casa: quando esci, quando vai al lavoro, quando sempre.
E muori ogni giorno un po’ di più, come la foglia caduca ti muovi nel vento, portando con te una domanda alla quale nessuno risponderà, e aspetti l’autunno che seco ti porterà.
Io sono la pioggia caduta ieri, la stessa acqua che ti scivola addosso oggi e che berrai domani.
Ti incontro per strada ogni giorno, a piedi, perduto nei tuoi garbugli mentali, vano tentativo di sfuggire alla noia.
E mi affianco a te, accanto all’assassino che procede accanto a te, e arricchisco di niente le tue giornate grigie.
E aspetto paziente il tuo attimo di distrazione. Letale, irreversibile, infinitesimale attimo, ma in quell’attimo io sarò lì, presente e beffarda, a colmare la distanza che per ora ci separa, a mietere la tua vita come un contadino coglie un frutto dal ramo, così che anche tu possa essere mio amante per l’eternità.
Ma nel tedio dell’attesa continuerò a rimanerti vicino, a farti compagnia, fino al giorno in cui potrò, finalmente, portarti via.

Per sempre tua compagna di vita


Morte

Categorie: Compresse (perché "Pillole" era troppo mainstream!) | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: