Novecento (*****)

di Alessandro Baricco.

Cari, pochi lettori, questo è IL Libro del 2012.
Peccato non esista la sesta stella, ma la creiamo qui per l’occasione *.
Vi chiederete “Ma che sta a dire, non è manco un libro, è un monologo di 60 paginette…”
e io vi rispondo che sì, sono d’accordo con voi, ma in queste 63 pagine, che si fanno leggere in meno di un’ora, c’è tutto quello che si può trovare in una storia: suspance, risate, drammaticità, dolcezza, lacrime.
Come al solito, leggendo Baricco si ha la sensazione di camminare su un’enorme balla di cotone, tanto è “soffice” il suo modo di scrivere, e in questa sofficità ti descrive di questo bimbo abbandonato sopra un pianoforte, in una scatola di cartone, nel salone da ballo del Virginian, un piroscafo che andava avanti e indietro tra Europa e America. Ecco, a questo trovatello viene dato nome Novecento (Danny Boodmann T. D. Lemon Novecento, per essere precisi), e un giorno, quando ha circa otto anni, viene trovato a suonare meravigliosamente su quello stesso pianoforte su cui era stato trovato dagli addetti alla sala macchine all’inizio della storia.
Da lì in poi, Novecento suonerà per tutta la vita su quella nave, non scendendone mai, facendosi raccontare il mondo attraverso le parole e le sensazioni della gente. E pure attraverso gli occhi e l’odore, della gente.

E’ un libro, questo, che all’inizio ti incuriosisce, poi ti fa scompisciare dalle risate, ti fa vivere una spropositata gamma di emozioni e, alla fine, ti fa pure scendere qualche lacrima.
Che non è di tristezza, né di gioia o di dolore. Scende perché è giusto che scenda, perché la senti arrivare da dentro:
parte dallo stomaco, ti prende la gola, esce dagli occhi.
Così, perché la fine ti prende e ti lascia un non so che, che però sei soddisfatto di aver letto la storia di quell’uomo che ufficialmente non è mai esistito ma c’era.

E con questo, cari, pochi lettori, chiudo le letture per il 2012.
A presto!

Annunci
Categorie: Piccola Biblioteca Usata | Tag: , , , , , , , , , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Novecento (*****)

  1. Non mi esalta Baricco, in generale, ma questo è uno dei miei libri preferiti.

  2. Baricco ti riempie la bocca di paroloni, questo te lo concedo, ma a me piace per l’atmosfera che rendono quelle espressioni.

    Ne ho letti solo due, per ora, ma conto di leggerne altri in futuro.
    Grazie per essere passato! Ciao!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: