La regina della casa (****)

Di Sophie Kinsella
n. pagine: 350
editore: Mondadori
iniziato il: 27/01/2014
finito il: 30/01/2014

Image and video hosting by TinyPic

Ebbene, cari lettori, ho letto anche la Kinsella.
Che vi devo dire, ogni tanto avverto il bisogno di leggere qualcosa di leggero, e questo è quanto.
Perché proprio questo titolo? Beh, essendo che è più facile imbattersi in lettrici che in lettori, la domanda che mi sono sentito rivolgere è stata proprio se avessi mai letto qualcosa della Kinsella.
La risposta era sempre “no”, e a un certo punto mi è venuta la curiosità di capire cos’avesse st’autrice di così speciale.

Così ho fatto un sondaggio, ho chiesto quale libro della Kinsella fosse migliore da leggere a cinque lettrici, e in ognuna delle liste era presente “la regina della casa”… ed eccomi qui a parlarne.

È un libro molto vivace, fresco, veloce da leggere. Inizia con questa donna in carriera che combina un casino, scappa e va a fare la governante da due pazzi. Lei, che non sapeva neppure come funzionasse un aspirapolvere, che non aveva mai usato il forno, né si era mai scaldata una tazza di tè.

Samantha Sweeting, questo il suo nome, è una specie di cenerentola moderna. Cenerentola era una principessa che si ritrova a fare la serva; Samantha è un avvocato di grido che si ritrova a fare la governante. Maldestra, pure malsinistra volendo, avrà una prima settimana infernale, dove combinerà pasticci domestici di ogni tipo. Sua fortuna è il giardiniere, che ha una mamma che le insegnerà le basi per diventare una discreta massaia.

E poi si innamora del giardiniere, col quale avrà un intrallazzo, e poi scopre l’intrigo di cui lei è vittima e smaschera il colpevole e l’ufficio legale la rivuole con sé, ma lei sostiene che preferisce la nuova vita, ma poi torna sui suoi passi e accetta l’incarico, con grande dispiacere del giardiniere.

Epperò poi, come prevedibile l’amore vince su ogni cosa, e il finale ve lo lascio immaginare.

Ecco, è un libro che si legge con le lacrime agli occhi dalle risate, ma anche un libro che invita a riflettere su una cosa che ripeto spesso anch’io: il tempo è una cosa preziosa. Se lo perdi oggi non potrai recuperarlo domani. E Samantha ha perso più di dieci anni della sua vita, e sa che non potrà riaverli, ma che può ricominciare da zero.

Bene, per ora vi lascio così, leggeri leggeri. Leggetelo, che tanto è un attimo!
A presto, cari lettori!

Annunci
Categorie: Piccola Biblioteca Usata | Tag: , , , , , , , , , , | 6 commenti

Navigazione articolo

6 pensieri su “La regina della casa (****)

  1. Martina

    🙂 yeeeee kinsella promossa 😉

  2. Libro leggero è vero, ma che insegna una grande verità..
    Tutti possiamo dare una svolta al nostro destino , in linea di massima , se lo desideriamo…
    Volere è potere!!!!

  3. questo non l’ho ancora letto,,, lo farò però!
    io avrei detto Ti ricordi di me?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: