Intervista a Melissa Spandri

Image and video hosting by TinyPic

Cari lettori, care lettrici, bentrovati.
Queste sono le solite domande, proposte però agli artisti di NuName.

Ci troviamo in compagnia di Melissa, che qui sopra stava guardando incuriosita qualcosa. Che cosa fosse, non lo sapremo mai.

Cominciamo. Consapevole che le stesse domande qui presentate saranno proposte, con le opportune modifiche, anche ad altri artisti, blogger e figure retoriche di vario genere, accetti di rispondere a tutte in maniera sincera ed esaustiva?

Certo

Ne sei sicura?

assolutamente sì

Allora, come da rito, giuralo sul cadavere di quella mosca là per terra!

Giuria giurello.

Caspita, che risposte asciutte. Ti va un bicchiere d’acqua? Ho una pozzanghera nel giardino di casa, se vuoi vado a prendertene un bicchiere…

No?

No.

Prima di cominciare (anche se in realtà stiamo già cominciando) ti chiedo: perché ti sei presentata con quella immagine?

è una delle poche foto in cui mi vedo bella.

Indossa un sorriso, allora, nelle prossime. 🙂

Innanzitutto, saluta a modo tuo gli amici che ci stanno leggendo.

Ciao?, sono Reddraws e non sono brava parlare in pubblico^^


Si, questo l’abbiamo notato. Forse un pochina di timidezza?

Lo scopriremo andando avanti, dai.

Quando ti è venuto il pallino di disegnare?

da quando ho memoria, da sempre direi

La prima volta non si scorda mai.

Cos’hai pensato la prima volta che hai presentato la tua opera al pubblico?

Sinceramente non ricordo^^, un misto di angoscia e preoccupazione forse, ma che poi è passata al primo complimento.

E dimmi, dove vai a pescare la tua ispirazione?

dai miei autori di riferimento, o da una frase di qualcuno seduto in attesa dal dottore, un libro, un videogioco, da tutto direi.

Bello. Io mi faccio travolgere dalle parole: ne sento una che mi piace, e ci costruisco attorno una storia solo per poterla usare. Ma dicevi degli autori di riferimento… vuoi citarne un paio?

a parte i contemporanei, come Otto shmidt, Loish, Ejising, Ortiz, molti anche del passato, come Mucha, Monet, per CARAVAGGIO nutro un amore incondizionato.

Non ne conosco nemmeno uno, Monet e Caravaggio a parte. Beata ignoranza!

Vado a nascondermi in un angolino per una mezz’ora, poi torno.

Ecco, sono qui.

A parte il lavoro notturno (perché le cose migliori quasi sempre vengono di notte) una cosa che influenza la creatività è la musica. Cosa ascolti mentre ti dedichi ai tuoi disegni?

musica ascolto di tutto, dai Motorhead, a Lady Gaga, e lavoro per lo più di giorno, tra palestra (sono insegnante di karate) e il lavoro normale, la sera crollo^^

Uh, allora forse non sei così timida…

Sai che sono (o meglio: lo ero vent’anni fa) cintura verde?

Io sono nera e vado per il terzo dan, ^^

Tanto di cappello! Un quasi terzo Dan! Hai tutta la mia ammirazione.

E dato che anche l’ambiente ha la sua importanza, com’è fatta la stanza in cui scrivi?

incasinatissima, considerando che ci dormo, lavoro e ci vivo^^

La stanza incasinata è tipica delle menti creative.

Aggiungiamo un pizzico di nonsense (come ce ne fosse bisogno) a questa cosa: attiriamo persone a caso ma con criterio. Questo blog (il mio, intendo) vive di libri e racconti. In un massimo di 30 parole scrivi una storiella contenente una o più parole chiave da inserire come tag per la ricerca su Google. A piacere. Una cosa che parla di te, che so, un aneddoto, oppure qualcosa che ti viene in mente… Puoi anche farmi una pernacchia e dirmi che non ne hai voglia, mandarmi una cartolina da quel paese o omaggiarmi con un disegnino… insomma, vedi un po’ tu!

una cosa carina è che tra amiche/colleghe ci consideriamo un po’ come un party di un MMorpg, e come c’è la Healer/chierica, ci sono io che sono la cattiva fuori di testa che scaglia palle di fuoco, la pazza impulsiva in quanto Ariete ascendente Ariete quale sono.

Ariete ascendente ariete, eh? Bene, sappi che ti trovi di fronte a un gemelli ascendente gemelli, nato nell’anno della scimmia e con sangue A+ (la scimmia è associabile ai gemelli, per i cinesi, come il sangue A+ per i giapponesi.)

io sono 0 negativo, vuoi botte? ^^

No, sei un quasi terzo Dan. Non prendo botte da un quasi terzo dan, e tu non dovresti picchiare uno con gli occhiali.

Però hai scritto 47 parole. Si, le ho contate. Quindi, adesso è giunta l’ora delle domande scomode.

Mi dirai “Ma come, tutte le altre non lo erano?” e io ti dico di no. Almeno, non abbastanza.

I periodi di blocco esistono.

Da un blocco intestinale se ne esce mangiando fibre, ma come si esce da un periodo di blocco artistico?

Dandosi tempo, lasciando che l’essere scarichi sia una cosa normale e non una cosa orribile…e facendo qualcosa che non si fa da tempo, bisogna ricaricarsi, tutto lì.

Pagina facebook, account twitter, patreon, blog, sito internet…

Come preferisci farti pubblicità? E che cos’è che fa davvero la differenza per farsi notare?

io utilizzo, facebook, tumbrl, instagram, e patreon ci sto lavorando, bisogna dedicarci tempo, è un vero e proprio lavoro il social media manager, ed esserlo oltre all’illustratore/ fumettista, diventa dura.

Mettiamo che tu con i fumetti ci voglia vivere, che tu voglia tirarci fuori uno stipendio. Considerando la concorrenza, come ti valuti come rapporto “tempo di realizzazione della commissione/qualità dell’opera”?

mi è sempre stato detto che sono veloce, e lo considero utile, ma fino ad un certo punto.

E il tempo di realizzazione dell’opera è direttamente o inversamente proporzionale al valore della stessa?

Dipende, se una persona si comporta come un professionista si pensa che ci lavori seriamente, e più ore impiega più sarà ben fatto il lavoro.

ma non è detto, sta nel capire se il lavoro che si ha davanti è veramente un buon lavoro o meno, non valutandolo dalle ore impiegate.

Di sicuro hai il dono della sintesi.

Mi piace, ma non mi dai la possibilità di prenderti un po’ in giro, uffa!

E, per ultima cosa, qual è la domanda che nessuno ti ha ancora posto ma che vorresti sentirti chiedere?

non ne ho idea^^

E la risposta è… ?

nope

Ah. Bene. Ok.

E ora, spazio a una tua domanda per me. Prenditi pure una rivincita, rispondo a (quasi) tutto!

scusami, ma non mi viene in mente nulla

Hahahaha! Aiuto! 😀

Grazie per il tempo che mi hai dedicato. Saluta gli habitué di questo blog, che il tuo spazio è terminato.

ciao a tutti, è stato un piacere stare qui^^se volete venire a dirmi quando mi avete trovata sintetica cercate Reddraws su facebook^^ I’ll be there^^

È stato un piacere per me averti qui.
E se anche per voi è stato un piacere, vi lascio tre link nei quali perdervi fra i suoi bellissimi lavori. Potete trovarla qui, qui e anche qui.

E con questo è tutto. Alla prossima, cari lettori!

Annunci
Categorie: Domande usate per interviste nuove | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: